Programmazione 2021-2027 Comunitaria

 

La Programmazione comunitaria 2021-2027 prevede in Italia la realizzazione di Programmi cofinanziati a valere sui Fondi Strutturali: il Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e il Fondo sociale europeo plus (FSE+) cofinanziano 38 Programmi Regionali (PR) e 9 Programmi Nazionali (PN), mentre il Fondo per una transizione giusta (JTF) cofinanzia un unico Programma Nazionale Just Transition Fund Italia.

 

A questi si aggiungono 10 Programmi a titolarità italiana nell’ambito dell’obiettivo della Cooperazione Territoriale Europea oltre a altri 9 Programmi cui l’Italia partecipa sempre nell’ambito di tale obiettivo. 

La gestione dei Programmi Operativi è attribuita alle Autorità di Gestione (AdG) che possono delegare l’esecuzione di specifiche sezioni del Programma a organismi intermedi. Il Regolamento (UE) 1060/2021 stabilisce che i Programmi Operativi siano sottoposti a verifiche periodiche da parte di un organismo appositamente istituito, che prende il nome di Comitato di sorveglianza. Il Comitato, che include rappresentanti del partenariato economico e sociale, si riunisce periodicamente per valutare l'attuazione del programma e i progressi compiuti nel conseguimento dei suoi obiettivi. 

Nel ciclo 2021-2027 in Italia sono previsti alcuni programmi plurifondo FESR e FSE+ (4 Programmi Regionali - Calabria, Molise, Puglia, Basilicata e 5 Programmi Nazionali - Scuola e Competenze, Metro Plus e città medie sud, Capacità per la coesione, Equità nella salute, Inclusione e lotta alla povertà). 

A giugno 2022 l’Italia ha notificato la versione rivista, a seguito delle osservazioni della Commissione, della proposta di Accordo di Partenariato della politica di coesione europea 2021-2027 dell’Italia.

 

Le attività si sono inizialmente organizzate in cinque Tavoli tematici, uno per ciascuno degli Obiettivi strategici di policy (OP) oggetto del Regolamento (UE) 2021/1060 recante le disposizioni comuni sui fondi.

Tavolo 1: un’Europa più intelligenteTavolo 2: un’Europa più verdeTavolo 3: un’Europa più connessaTavolo 4: un’Europa più sociale e inclusivaTavolo 5: un’Europa più vicina ai cittadini. Sono quindi state redatte diverse Bozze dell’Accordo di Partenariato inviate ai Servizi della Commissione Europea per il proseguimento del dialogo informale e presentate al partenariato. Per consultare tutta la documentazione utile https://www.dropbox.com/sh/xoie7cq4dk77qht/AAA2uRxSv-cf5J2XHwMBPFNDa?dl=0

 

A luglio 2022 è stato approvato dalla Commissione Europea l’Accordo di Partenariato dell’Italia. L’attuazione dell’Accordo prevede l’adozione di Programmi europei a titolarità di Amministrazioni centrali e regionali.

 

 

 

 Per visionare l'accordo clicca qui ↓


ACCORDO DI PARTENARIATO 2021/2027

 

 

 

 

 

 
 
Powered by Phoca Download
Torna su